spandati


Una lunga giornata di agonia
14 agosto 2009, 15:35
Filed under: 1

Dobbiamo raggiungere a tutti i costi Gobi Altay. Son poco più di 200 km appena a nord del vero deserto del Gobi. Ma e’ un paesaggio piuttosto desertico comunque! Solo con meno sabbia, anche se un pò ce n’e’ anche qua. Partiamo quindi molto presto dopo aver controllato nuovamente l’auto. E ci mettiamo per strada. Decidiamo di procedere a una velocità bassissima, non oltre i 30 kn/h, per limitare il più possibile il cedimento totale e definitivo del telaio. Il regolamento del rally ci consente di non arrivare alla capitale: possiamo lasciare l’auto anche ad altre 5 città mongole disposte lungo il tragitto sud che noi stiamo percorrendo. Una di queste e’ la città cui siamo diretti oggi. Ma e’ assolutamente proibito abbandonare l’auto altrove; questo comporterebbe infatti complicazioni legali oltre che la perdita della cauzione che abbiamo versato. Dal momento infatti del nostro ingresso in Mongolia l’auto e’ intestata al governo locale. E’ come se noi fossimo ormai solo gli autisti addetti al trasferimento della macchina. Se nonostante i nostri sforzi e la buona volontà non riusciamo a  raggiungere Gobi Altay dobbiamo arrangiarci in qualche maniera per trasportare il mezzo. Alcuni si fanno trainare. Altri, che magari non hanno problemi di motore o sospensioni ma di telaio ad esempio (come noi), non possono e si fanno caricare l’auto in cima ai cassoni dei camion di passaggio, con gran dispendio di fatica e denaro! Abbiamo incontrato oggi tre inglesi su Subaru Justy che prima hanno scavato una buca per far infossare il camion e con la stessa terra una rampa per sollevare l’auto. Quindi hanno spinto l’auto in salita (noi li abbiamo aiutati) ma il dislivello rimaneva circa di mezzo metro. Sono quindi andati in giro facendo l’autostop per cercare una lamiera per colmare il dislivello e delle corde per trascinare l’auto, il che gli costerá sicuramente l’intera giornata. Quindi li abbiamo lasciati e ci siamo rimessi per strada. Speriamo di arrivare. Poi le possibilità son due: possiamo provare a raffazzonare ancora le crepe che nel frattempo si stanno di nuovo aprendo nel telaio e procedere di città in città, il che vorrebbe dire sperare di compiere l’impresa ma impiegarci molti giorni, oppure lasciare l’auto al primo punto di raccolta e prendere un pullmino o l’aereo per la capitale dopo aver staccato le targhe e concuso le formalità. Il cuore e la testa ci suggeriscono due cose diverse. Iniziamo ad arrivare alla città e poi ci pensiamo per bene… 

Siamo arrivati e abbiamo trovato una bella sorpresa: c’e’ un’officina apposta per i team con 5 meccanici che sanno il proprio lavoro (se non altro meglio dei precedenti). Hanno un capannone occupato per metà dalle auto abbandonate e per la rimanente da quelle in riparazione. Ci mettiamo in coda e, grazie ai consigli di uno spagnolo di un’altra auto, facciamo rifare il posteriore in un modo molto più solido, che dovrebbe permetterci di raggiungere la meta. Finiamo solo verso le 22 e raggiungiamo i MongolPassengers che sono in un accampamento di gher per turisti. Ci facciamo la prima meravigliosa doccia calda della settimana e ceniamo con una zuppa di carne. Poi a letto. Abbiamo deciso che non molliamo proprio ora, nonostante la situazione ci faccia demoralizzare e fare più di un pensiero, e quindi domani ci aspetta un’altra giornata delirante. Vorremmo percorrere i 390 km che ci separano dalla prima grande città, Bayankhongor, ma son tanti e sappiamo che ci aspetta il guado di un fiume piuttosto grosso. Noi ci mettiamo sulla strada convinti. Poi vedremo…!

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: