spandati


Inizia il vero Mongol Rally!!
12 agosto 2009, 15:33
Filed under: 1
Sveglia com Yak e una tazza di tea e suo latte!

Sveglia com Yak e una tazza di tea e suo latte!

La notte e’ stata dura e nessuno vuole uscire dal sacco a pelo. Fuori fa un freddo polare! Ci convincono i nostri ospitali vicini che ci invitano nuovamente nella loro stupenda gher per colazione, riparati dal vento tagliente e con in mano una tazza di té.

16-mongol

lo sterrato mongolo

Partiamo quindi con estrema calma verso le 11 e ci mettiamo sulla strada che, dirigendosi verso sudest, porta alla capitale, nostra meta, Ulaan Baatar. Avremmo voluto percorrere la strada che corre più a nord, che ci avevano detto essere più bella, ma tutti quelli incontrati negli ultimi giorni ce l’hanno sconsigliata perché impraticabile per le tante pioggie dell’ultimo periodo. Scopriremo di aver fatto bene ad ascoltarli! La strada più “semplice” si rivela infatti piuttosto impegnativa. Percorriamo meno di 300km interamente sterrati, molto sconnessi, a una velocità estremamente bassa, almeno all’inizio. Poi prendiamo la mano ma sempre all’erta per evitare disastri ma la media rimane comunque molto bassa anche perche’ non esistono indicazioni per la direzione e bisogna arrangiarci, tra le mille piste segnate, con mappa, bussola e aiuto delle poche persone che si incontrano. Sbagliamo strada un paio di volte ma ce ne accorgiamo fortunatamente dopo poche centinaia di metri. Dobbiamo anche guadare alcuni fiumi. Tra questi uno in particolare si rivelerà ostico. Ci impieghiamo una mezz’ora per trovare il punto dove passare e per renderlo accessibile spostando dei massi ma alla fine abbiamo successo! E quelli che nel frattempo  arrivano dopo di noi (alcune auto inglesi) aspettano indicazioni, ci ringraziano e si incolonnano dietro! Durante la giornata incontriamo anche una coppia di modenesi in sella alle loro KTM che, con grande nostra invidia, viaggiano al doppio della nostra velocità. Li ritroviamo poi a notte fatta quando, dopo aver percorso le ultime decine di km senza più sole ma con i faretti di profondità accesi, arriviamo a Khovd dove ci fermiamo per la notte in un hotel insieme a molte altre auto del rally. Siamo stravolti dalla prima giornata in Mongolia ma entusiasti per quanto abbiamo visto e vissuto. I panorami che vediamo qua sono incantevoli e il cielo e’ enorme e di un azzurro mai visto prima. Stanotte poi questo stesso cielo che vediamo dalla finestra della camera ci sta deliziando di una incredibile serie di stelle cadenti…!

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: