spandati


Bukhara
2 agosto 2009, 16:24
Filed under: 1

Dopo le prime riparazioni al collettore di scarico e una mezz’ora di giri a zonzo nella bruttissima periferia di Turkmenabat troviamo la frontiera con l’Uzbekistan in mezzo ai campi infangati. C’è una marea di veicoli in coda in attesa perchè ultimamente ha piovuto molto e il fiume che divide le due nazioni è straripato e ha sepolto il ponte di barconi che fa da strada in territorio neutro tra le due dogane. C’è gente che aspetta da due giorni. Noi non possiamo permetterci di attendere perchè abbiamo un visto di transito che vale ancora solo due giorni. Paghiamo quindi la solita mazzetta e ci fanno passare davanti a tutti. Impieghiamo comunque due ore per la burocrazia in uscita e altre tre per entrare in Uzbekistan. Alle 16 arriviamo finalmente a Bhukara, stupenda cittadina dove abbiamo deciso di fare tappa. Troviamo l’hotel, ci sistemiamo con una doccia necessaria per il caldo esagerato! Quindi visitiamo velocemente la città: è un ritorno al passato, finalmente! I ritmi son distesi. L’ospitalità la solita. Abbiamo l’occasione di scattare tante foto a panorami notevoli. Quindi cena in centro a un prezzo ottimo. Domani ci aspetta la famosa Samarcanda..!

prime riparazioni a Turkmenabat

prime riparazioni a Turkmenabat

3c-bukara

la fortezza di Arq a Bukhara

4-bukara
con Patrizia, Marco e Jacopo

 

5-bukara
Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: