spandati


Quarta giornata: iniziata con Efes Pilsen e conclusa con Raki Tekirdag
25 luglio 2009, 09:19
Filed under: 1
2-istanbul

attraversando il Corno d'Oro in traghetto

Moschea Blu e Santa Sofia

Moschea Blu e Santa Sofia

il panorama dalla cena sullo stretto del Bosforo

il panorama dalla cena sullo stretto del Bosforo

Venerdì è giorno di festa nel mondo islamico. Ci adattatiamo e ci prendiamo un giorno di riposo nella capitale Turca, anche se il caos qua è lo stesso tutti i giorni della settimana: il turco non riposa mai!

Ci concediamo un’oretta di sonno in più nel dormitorio da 34 letti (!) dell’ostello che ci offre la colazione, poi usciamo a visitare la città: Aya Sofya, Sultanahmet Camii e Topkapi Sarayi al volo soprattutto per Niko(n) che li vede (e li fotografa) per la prima volta.
Poi di nuovo in Ostello per pranzare sulla terrazza vista mare con birra ghiacciata e Fish&Chips.

Pomeriggio all’insegna dello shopping sfrenato al Gran Bazaar che, viste le attitudini poco inclini al turismo di massa dei soggetti, si tramuta nell’acquisto di un solo cappello tipo panama per Niko all’esagerata cifra di 3TL (circa 1,5€).. In ogni caso ci siamo divertiti parecchio e abbiamo viste cose interessanti (che però non avrebbero trovato spazio nel nostro carico sulla Panda)!

La sorpresa più bella arriva in serata: lo zio (di Nikon) Mario ci organizza una cena con Fatih, suo caro amico di Istanbul, e sua moglie. Appuntamento alle 20 sulla sponda asiatica che raggiungiamo dopo un notevole quarto d’ora di traghetto al tramonto. Saliamo in costume, maglietta e infradito sulla sua Lexus berlina (con tanto di aria condizionata che ci pare un lusso da sultano) e arriviamo in un ristorante con tavolo prenotato nel giardino a ridosso del mare. Siamo sul Bosforo a 10km dal Mar Nero in una zona piena di verde e ville clamorose. Ci sono i fuochi d’artificio per ben due volte durante la cena. A una cinquantina di metri da noi passano molto lentamente barconi trasformati in discoteche in movimento all’aperto.

Cena di pesce. Buonissima. E Raki: una bevanda dal sapore di anice a 45gradi che si beve con acqua durante il pasto. Albi apprezza (e questo è a sua volta apprezzato dai nostri ospiti), Niko invece assolutamente no! Poi dolci locali squisiti ma che, insieme all’abbondante precedente cipolla, mettono una sete mondiale, e caffè turco imbevibile!

Fatih è estremamente gentile e generoso e ci mette a nostro agio nonostante la situazione particolare. Ci chiede di raccontargli della strada finora percorsa e dei programmi per i prossimi giorni, ci consiglia su dove passare e cosa vedere nei due giorni di Turchia che ci aspettano, chiacchiera (sempre in inglese) di tutto: calcio (è tifoso del Fenerbahce), cucina, Italia, letteratura, politica, fotografia (dà a Niko qualche dritta per tirar fuori il meglio dalla sua D40 smontando le sue poche certezze), lavoro, religione..

Al termine di una serata da mille e una notte ci porta in auto fino in centro, vicino al nostro ostello, facendoci da cicerone nelle zone più interessanti. Durante il viaggio alla radio turca danno Celentano.. Grazie ancora di tutto Fatih!

Annunci

3 commenti so far
Lascia un commento

vogliamo le foto!!! buona continuazione!

Commento di fede

giri e jean si adeguano alla festività del sabato…. pomeriggio sportivo…… e sincera!
forza ragazzi dura la vita degli spandati

Commento di giri jean

e bravi ragazzi!! via spediti verso la meta
ciao Andrea

Commento di andrea




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: